Eugenio Canone, Schede bibliografiche (2017), scheda 6

Paul de Lagarde, [Indice dei nomi e delle cose notabili], e [Relazione sui criteri della propria edizione], in Le opere italiane di Giordano Bruno Nolano, ristampate da Paolo de Lagarde, vol. II, Gottinga, Dieterichsche Universitätsbuchhandlung, 1889, pp. 755-769 e pp. 770-799. Vedi Salvestrini, Bibliografia, n. 9, p. 37.

L’edizione de Le opere italiane di Bruno a cura di Paul de Lagarde (Paul Anton Bötticher, 1827-1891) vide la luce a Göttingen con la data del 1888 sul frontespizio dei due volumi, anche se il vol. II dovette essere finito di stampare l’anno successivo, come si evince dalla [Relazione sui criteri della propria edizione] che Lagarde pubblicò, senza titolo, in tale volume (pp. 770-799). In cima a tale Relazione, figura infatti l’indicazione bibliografica: «Goettingische gelehrte Anzeigen vom ersten Februar des Jahres 1889 (Stück 4)»; il testo di Lagarde è alle pp. 113-145. In questa sezione dell’AGB si riproduce il testo della Relazione, che nel volume è preceduto (pp. 755-769) da un ricco [Indice dei nomi e delle cose notabili], anch’esso pubblicato senza titolo (come pure l’Indice generale che figura a p. 800). L’Indice dei nomi e delle cose notabili si riferisce a tutte e sette le opere italiane di Bruno (i testi curati da Lagarde sono riprodotti nella sezione Testi italiani dell’AGB, cui si rinvia anche per la scheda bibliografica) ed è alla base dell’Indice alfabetico di nomi e cose notabili contenuti nel testo che figura nelle edizioni dei Dialoghi italiani curate da Giovanni Gentile: Bari, 1907-1908 (vol. II, pp. 495-509); Bari 1925-1927 (vol. II, pp. 521-533). Per alcune precisazioni rispetto agli Indici compresi nella terza edizione gentiliana a cura di Giovanni Aquilecchia, cfr. quanto scrive quest’ultimo nella Nota sugli indici della terza edizione, in BDI, pp. 1181-1187.


´╗┐